Rimedi antizanzare: come allontanarle con metodi naturali

L'estate è tempo di vacanze, serate in giardino, mare, ma anche delle temute e antipatiche zanzare!  Mettiamole in fuga con metodi naturali!

 

Con l’arrivo dell’estate, finalmente si può stare all’aria aperta e a contatto con la natura. Ci si sente più liberi, i vestiti leggeri permettono di sentire il sole o il vento sulla pelle. Sarebbe tutto bellissimo se non ci fossero quei piccoli esseri tediosi che ci pizzicano e ci riempiono di ponfi fastidiosissimi e pruriginosi. Di notte appena si spegne la luce ronzano nelle orecchie disturbando il sonno e spesso pur di non ritrovarci a macchie come la Pimpa, usiamo repellenti chimici che possono essere dannosi.

Da quando poi si è diffusa in Italia la zanzara tigre che è molto attiva anche nelle ore diurne, il problema si è amplificato tanto che siamo tediati e inseguiti da questi insetti giorno e notte, 24 ore su 24.

 

antizanzare-naturale-marketplace-etico

 

Rimedi naturali per allontanare le zanzare

  

Ci sono diverse sostanze naturali che puoi provare per tenere lontano il loro fastidioso pungiglione dalla tua pelle. Vediamone alcune insieme.

 

1) Citronella

  

La citronella è considerata come la pianta antizanzare per eccellenza. Viene usata in diversi preparati contro le zanzare: candele, spray, zampironi.

Uno dei modi per godere di tutti i suoi benefici è usarla sottoforma di olio essenziale che oltre ad essere sgradito alle zanzare è provato che può essere efficace anche contro le mosche.

Puoi applicarlo sulla pelle diluito in un olio vegetale (ad es. olio di mandorle) oppure diffonderlo con un bruciatore di essenze per allontanare gli insetti dagli ambienti domestici.

 

2) Lavanda

 

Sembra impossibile che una pianta con un profumo così delicato e piacevole possa essere sgradito a qualche essere vivente. Fortunatamente non è così. Fra le sue tante proprietà la lavanda infatti ha anche quella di non piacere alle zanzare.

Anche in questo caso, l’olio essenziale di lavanda è uno dei preparati più efficaci, magari mescolato a quello di citronella per un’azione ancora più potente.

L’olio essenziale di lavanda è anche un calmante anti-prurito quindi è un efficacissimo trattamento naturale post-puntura.

 

tea-tree-oil-antizanzare-marketplace-etico

 

3) Olio essenziale di Tea Tree o di Melaleuca

 

Rimedio dalle mille proprietà, il tea tree oil può essere anche un efficace repellente per le zanzare. Come quello di lavanda, l’olio essenziale di melaleuca può avere una doppia funzione: tenere lontane le zanzare dalla pelle e dare sollievo dal prurito dopo essere stati punti. Ottima anche la pomata eudermica al tea tree di Bios Line.

 

4) Olio di neem

Il neem è un albero chiamato anche Azadirachta Indica, molto diffuso in Asia, cresce naturalmente in India e Sri Lanka. Viene utilizzato da molto tempo nella tradizione ayurvedica per le numerose proprietà antisettiche, antibatteriche, antifungine, antiparassitarie che caratterizzano ogni parte della pianta: foglie, frutti, rami e corteccia.

L'olio di neem si può applicare sulla pelle sia come deterrente per tenere lontani questi fastidiosi insetti, sia come rimedio naturale per lenire il prurito dovuto alle loro punture. Ottimo anche come repellente nei ristagni d'acqua (sottovasi, ecc) per impedire la formazione delle larve.

Se vuoi conoscere tutti gli usi dell'olio di neem, leggi questo articolo.

 

5) Geranio

 

Il geranio è una pianta ornamentale che d’estate con i suoi fiori colorati abbellisce i balconi di tutta Italia. Il profumo dei suoi fiori pare non piaccia molto alle zanzare, per questo la sua essenza è ingrediente di diversi prodotti repellenti.

Anche in questo caso una delle formulazioni più efficaci è quella dell’olio essenziale: ottimo se usato con un diffusore di essenze per spargere il suo profumo nelle stanze in cui si soggiorna, al posto di zampironi i cui fumi possono essere nocivi per la salute.

Oltre a questi, anche gli oli essenziali di menta, basilicolimone ed eucalipto sembrano avere effetto insettifugo e aiutarci a stare un po’ in pace.

 

 oli-essenziali-antizanzare-marketplace-etico

 

Gli oli essenziali sono dei veri propri alleati nella lotta alle zanzare. Attenzione però: sono rimedi molto concentrati per cui non devono mai essere applicati puri, ma sempre diluiti al 7-8% in una sostanza grassa (es. olio di mandorle) oppure in una crema. Meglio essere ancora più cauti  quando si usano su bambini piccoli, magari consultare il pediatra di fiducia potrebbe essere una buona idea.

 

Se non ti piace usare gli oli essenziali singolarmente e preferisci dei preparati già pronti all’uso, una buona soluzione potrebbe essere il repellente Citress Spray di Santiveri che contiene Tea tree, Citronella, Geranio e Lavanda.

Per la diffusione di questi profumi nell’ambiente, Tea Natura ha ideato la linea Notti Quiete con diversi prodotti interessanti: incensi, piastrine e una miscela di oli essenziali da usare nei diffusori elettrici.

 

Oltre alla diffusione di profumi e sostanze sgradite agli insetti, ci sono altre cose che puoi fare per non farli avvicinare:

 

1) Monta zanzariere alle finestre: mettere una barriera fisica che non impedisca il ricircolo dell’aria è di sicuro è il metodo più efficace per tenere lontane le zanzare. Nei negozi di casalinghi si trovano ormai zanzariere di tutti i tipi, soluzioni economiche e facili da montare.

 

2) Non far ristagnare l’acqua nei sottovasi. Le zanzare si riproducono deponendo le uova nell’acqua stagnante. Per le zanzare tigre bastano davvero poche dita d’acqua. Per questo è molto importante intervenire nei propri balconi e nei giardini. Qualche goccia di olio di neem può essere un buon repellente.

 

3) Accogli nidi di pipistrelli, rondini o balestrucci, che, come predatori naturali, mangiano ognuno diverse migliaia di zanzare ogni giorno.

 

zanzare-gerani-marketplace-etico 

4) Coltiva nel giardino o sul tuo balcone piante repellenti come il basilico, i gerani, la lavanda e la citronella.

 

5) Usa vestiti bianchi o di colore chiaro: le zanzare sono attratte soprattutto dal colore nero.

 

Nonostante tutte le precauzioni, può capitare che questi agguerriti insetti aggirino tutte le barriere e arrivino a “banchettare” sulla nostra pelle. I ponfi rossi e pruriginosi sono davvero fastidiosi e possono creare molto disagio specialmente nei bambini. In passato si trovavano in farmacia stick da applicare sui ponfi a base di ammoniaca. Questa sostanza però può essere pericolosa, specialmente sulla pelle dei più piccoli perché può causare forti irritazioni anche su occhi o vie respiratorie.

Si possono usare diversi metodi naturali per calmare il prurito, più tollerati e molto efficaci.

 

Rimedi naturali per calmare il prurito post-puntura

 

 lavanda-olio-essenziale-zanzare-marketplace-etico

 

1) Oli essenziali di lavanda o tea tree

 

Diluiti con olio vettore di origine vegetale, come l’olio di mandorle, di oliva o di jojoba, sono davvero molto efficaci nel calmare il prurito. Attenzione anche in questo caso a verificare la tolleranza personale di queste essenze.

 

2) Calendula.

Fiore i cui estratti sono usati da sempre per le loro proprietà calmanti e lenitive.

L’oleolito di calendula, (estratto ottenuto macerando la pianta in oli vegetali) è molto utile in caso di prurito e pelle irritata, ancora più se mescolato a qualche olio essenziale (es. Tea tree oil o lavanda).

Soluzione alternativa forse ancora più semplice da usare può essere una crema o pomata a base di calendula, da spalmare direttamente sul ponfo al bisogno.

3) Gel di aloe vera

L'aloe vera è una pianta officinale dai mille benefici, conosciuta anche come la regina delle piante terapeutiche.

Il gel di aloe è un vero toccasana per la pelle irritata specie se tenuto in frigo, perché la freschezza unita alle proprietà lenitive dell’aloe lo rendono in grado di sedare il prurito quasi istantaneamente. Ottimo e ancora più efficace nella versione con tea tree oil di Bioearth.

 

4) Stick al tea tree oil

Remedia ha di recente ideato un utilissimo stick post puntura a base di olio essenziale di melaleuca, perfetto da tenere in borsa e da usare al bisogno.

5) Balsamo Citress Santiveri

Il balsamo Citress è rinfrescante e lenitivo a base di lavanda e tea tree, in tubetto, è una soluzione molto pratica da usare quando si è fuori casa.

  

 

Se ti è piaciuto questo articolo non perderti i prossimi (insieme a sconti e nuovi prodotti): iscriviti alla newsletter da questa pagina

Non ti preoccupare non ne spediamo più di una alla settimana ;)

   

   Le informazioni fornite sul blog del Marketplace Etico sono a scopo puramente divulgativo e non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico o di altri operatori sanitari abilitati (biologi nutrizionisti, odontoiatri, farmacisti, ecc)

 

FONTI:


https://www.researchgate.net/publication/11326291_Formulation_of_an_effective_mosquito-repellent_topical_product_from_Lemongrass_oil

https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC3718533/

https://ijpsr.com/bft-article/analytical-investigation-of-the-extract-of-lemon-grass-leaves-in-repelling-mosquito/?view=fulltext

https://www.ilfattoquotidiano.it/2015/05/26/zanzare-solo-la-lotta-biologica-e-efficace-e-non-dannosa-per-luomo/1718829/

https://www.repubblica.it/economia/diritti-e-consumi/diritti-consumatori/2018/08/07/news/spray_antizanzare_il_ministero_avverte_attenzione_a_quelli_non_autorizzati_-203538208/

https://ilsalvagente.it/2015/06/22/la-lotta-alle-zanzare-si-vince-cosi/

http://www.salviamoilpaesaggio.it/blog/wp-content/uploads/2015/05/ISPRA-dannosita-pesticidi-in-aree-urbane-e-metodi-alternativi.pdf

 

 

Ultimi articoli del nostro blog